21 Giugno 2017

TERRE E ROCCE DA SCAVO:

APPROVATO IL DPR DI RIORDINO IN ATTESA DI PUBBLICAZIONE

Si informa che durante il Consiglio dei Ministri n.30 del 19 maggio 2017 è stato approvato definitivamente il regolamento da attuarsi mediante Decreto del Presidente della Repubblica che semplifica la disciplina di gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell'art.8 del D.L. 12 settembre 2014, n.133, convertito, con modifiche, dalla L. 11 novembre 2014, n.164.

Il testo che era già stato approvato nel luglio scorso (in data 14.07.2016), fornisce un quadro normativo di riferimento completo coerente con la disciplina nazionale e comunitaria, assorbendo in un testo unico le numerose disposizioni oggi vigenti che disciplinano la gestione e l'utilizzo delle terre e rocce da scavo. Se ne riportano alcuni aspetti salienti, in attesa della pubblicazione definitiva in Gazzetta Ufficiale.

Il decreto ha per oggetto:

  • la gestione delle terre e rocce da scavo qualificate come sottoprodotti provenienti da cantieri di piccole e grandi dimensioni;

  • la disciplina del deposito temporaneo delle terre e rocce da scavo;

  • l'utilizzo nel sito di produzione delle terre e rocce da scavo escluse dalla disciplina dei rifiuti;

  • la gestione delle terre e rocce da scavo nei siti oggetto di bonifica.

Tra le principali caratteristiche del regolamento:

  • la semplificazione delle procedure e la fissazione di termini certi per concludere le stesse, anche con meccanismi in grado di superare eventuali situazioni di inerzia da parte degli uffici pubblici;

  • procedure più veloci per attestare che le terre e rocce da scavo soddisfano i requisiti stabiliti dalle norme europee e nazionali per essere qualificate come sottoprodotti e non come rifiuti;

  • una definizione puntuale delle condizioni di utilizzo delle terre e rocce all'interno del sito oggetto di bonifica, con l'individuazione di procedure uniche per gli scavi e la caratterizzazione dei terreni generati dalle opere da realizzare nei siti oggetto di bonifica;

  • il rafforzamento del sistema dei controlli. Sono infatti previsti tempi certi, pari a 60 giorni, per lo svolgimento delle attività di analisi affidate alle ARPA/APPA per la verifica della sussistenza dei requisiti dichiarati nel Piano di utilizzo delle terre e rocce da scavo generate nei cantieri di grandi dimensioni;

  • abrogazione di precedenti norme in materia, poiché a decorrere dalla data di entrata in vigore del provvedimento, saranno abrogati il D.M. 161/2012 e tutte le altre norme di riferimento in tema di terra e rocce da scavo.

Lo studio rimane a disposizione per ulteriori chiarimenti.

Referenti:

Dott.ssa Erika Montanari - montanari.e@rivisrl.it

Tel. 0522/92.24.75

Fax 0522/36.66.23

Corsi in programmazione

20/06/19
20/06/19
21/06/19
21/06/19
24/06/19
25/06/19
25/06/19
26/06/19
28/06/19
02/07/19
02/07/19
02/07/19
03/07/19
05/07/19
05/07/19
10/07/19
10/07/19
10/07/19
10/07/19
11/07/19
11/07/19
11/07/19
12/07/19
12/07/19
16/07/19
16/07/19
17/07/19
17/07/19
18/07/19
22/07/19
22/07/19
22/07/19
23/07/19
23/07/19
24/07/19
24/07/19
26/07/19
26/07/19
26/07/19
26/07/19
13/09/19
13/09/19
17/09/19
18/09/19
19/09/19
04/10/19
07/10/19
07/10/19
09/10/19
09/10/19
09/10/19
16/10/19
16/10/19
16/10/19
17/10/19
17/10/19
17/10/19
18/10/19
22/10/19
25/10/19
25/10/19
25/10/19
29/10/19
29/10/19
07/11/19
08/11/19
13/11/19
13/11/19
18/11/19
18/11/19
20/11/19
22/11/19
26/11/19
02/12/19
03/12/19
03/12/19
03/12/19
04/12/19
04/12/19
05/12/19
17/12/19
20/12/19